RUBRICHE


Storia della birraMaterie primeLa produzioneStili birrariPer bere beneBere responsabilmente








APPROFONDIMENTI


Le proprietā della birraBirre dal mondoLa birra a tavolaAgenda birraBirra e motori








BUSINESS BIRRA


Microbirrifici italianiCorsi e scuole per sommelier








VITAMINA BIRRA


Birre di vistaMusica e concertiDizionario della birra








Lost Abbey - The Angel's Share


Svariati anni e birre fa, a Vince Marsaglia (uno dei proprietari di Pizza Port - California), ispirato dalle innumerevoli birre d'Abbazia belghe degustate, venne in mente di ricreare delle birre d'Abbazia. Per molti anni, tale progetto rimase solo un nome: l'Abbazia perduta (The Lost Abbay appunto).
Finalmente, nel 1997, Tomme Arthur, neo assunto di Pizza Port, creò la prima di una lunga serie di birre d'Abbazia: la Dubbel Abbey Ale Overhead.
Nacquero così diverse  Overhead Ales di ispirazione belga e Tomme cominciò a crearsi una reputazione nel settore della birra e fra i consumatori, grazie alla sua interpretazione del Classico Stile Belga unito ad una grande creatività e fantasia.
Insieme ad altri birrifici come Dogfish Head, Russian River, Southampton Public House, Avery, Allagash, Pizza Port ha così contribuito a promuovere un movimento per incrementare le piccole produzioni birrarie di alta qualità.
Successivamente, Tomme e Vince crearono un piano per far arrivare le loro birre ad un pubblico più vasto.
Ma soprattutto per diffondere una filosofia della birra fatta di qualità e, perchè no, dettata da uno stile visionario della creazione di birra.
Tutto ciò si realizzò nel 2005 attraverso l'apertura, a San Marcos (California), di un nuovo stabilimento per la produzione delle birra.
In aggiunta alle normali attrezzature produttive, vennero acquistate 80/100 botti di rovere francese, utilizzate per la maturazione di una linea di birre assolutamente non convenzionali e non riconducibili ad uno stile particolare.
Rifacendosi sempre allo stile monastico, la chiusura delle birre prodotte da The Lost Abbey, avviene utilizzando tappi di sughero.

The Angel's Share
In  Kentucky come in Scozia, il whiskey viene mantenuto per svariati anni in botti di rovere.
Parte del contenuto, però, evapora traspirando dal legno.
Ogni volta che un barile pieno perde parte del suo contenuto, esso si perde in eterno: questo è l'Angel's Share.
La Angel's Share è una Ale scura prodotta con uso abbondante di malto caramellato, il quale fa risaltare la vaniglia e i sentori di rovere presenti nelle botti precedentemente utilizzate per affinare il brandy.
Favolose note fresche e aromatiche di taglio di legno, ribes nero, prugne canditi, carnosa melassa, vaniglia, torrone, e vecchio cuoio invogliano i sensi.
E' una birra dal forte e pronunciato tenore alcolico, ma al contempo rimane equilibrata e delicatamente stuzzicante al palato. 
Ogni sapore è netto e forte, pur senza mai risultar stucchevole o pesante.
Sale pian piano il sapore dolce della vaniglia e del Brandy.
A finire, un retrogusto di liquirizia rossa, cuoio e caffè.
La The Angel's Share è una birra sorprendente, unica nel suo genere tanto risulta essere raffinata.
Ogni produzione viene invecchiata non meno di sei mesi in botti di rovere e presentata in bottiglie da 750 ml.

ABV 2007: 11,5%, chiara (gold lettering si riferisce al colore dell’etichetta non a quello della birra)
ABV 2006: 10,5%, scura (idem per black lettering)

Stile: Barley Wine

The Lost Abbey – Pizza Port
155 Mata Way
Suite 104
San Marcos, CA
800.918.6816
http://lostabbey.com

<<back

HOME - CHI SIAMO - E-COMMERCE - NEWS
For In.com S.r.l. via Adriatica 31, Capodarco di Fermo P.I.01076660446